– Un successo annunciato quello dei vini siciliani che hanno partecipato alla degustazione “Best wines of Sicily” svoltasi lo scorso 6 ottobre a Zurigo. Quattordici produttori dell’Isola (Benanti, CVA Canicattì, Cantine Settesoli, Caruso&Minini, Cusumano, Donnafugata, Duca di Salaparuta, Feudo Maccari, Firriato, Gulfi, Le Casematte, Planeta, Principe di Corleone e Valle dell’Acate) che hanno incantato con i loro prodotti i 250 operatori presenti alla manifestazione organizzata da Assovini Sicilia.
La Svizzera si conferma come un mercato privilegiato per i viticoltori siciliani, capace di apprezzare non solo il vino ma anche il territorio e la cultura siciliana. “C’è sempre una maggior attenzione verso prodotti più veri e rispettosi del territorio” dice Matteo Catania, export sales manager di Gulfi. “Una tendenza che – sottolinea Agatino Failla, export manager di Benanti – si riflette nell’interesse crescente soprattutto verso i vitigni autoctoni che producano vini strutturati e complessi”. “La Svizzera – aggiunge Francesco Ferreri, presidente di Assovini – è un mercato consolidato e sensibile per tutti i produttori della Sicilia”. Un mercato, gli fa eco Leoluca Pollara, sales and marketing manager di Principe di Corleone, “che sa apprezzare i prodotti di qualità e che nel futuro potrà dare sempre migliori riscontri”.

http://palermo.repubblica.it/dettaglio-news/16:00/4550449